Tuttavia, nella regione della testa o del collo, la pressione è inferiore alla pressione atmosferica; lesioni in questi siti possono causare embolie gassose.

Tuttavia, nella regione della testa o del collo, la pressione è inferiore alla pressione atmosferica; lesioni in questi siti possono causare embolie gassose.

Il termine medico per questo è una lacerazione esofagea o sindrome di Mallory-Weiss.In questi casi, la lacrima è solitamente causata da vomito forte o proiettile.Uno dei sintomi chiave di una lacerazione esofagea è il sangue nel vomito. Nella maggior parte dei casi, l’emorragia è temporanea e si interromperà senza trattamento.Se l’emorragia continua o è grave, un medico potrebbe dover eseguire alcuni test. Il trattamento è di solito con farmaci o piccoli interventi chirurgici per chiudere un vaso sanguigno. «, L’inalazione di vomito può causare soffocamento o soffocamento. L’acido contenuto nel vomito può anche provocare danni ai polmoni se inalato. Una persona che vomita da sdraiata deve muoversi su un fianco per evitare ciò. Il vomito deve essere pulito rapidamente e la bocca sciacquata., Il vomito causato da intossicazione alimentare o gastroenterite dovrebbe durare meno di 1 settimana. Il vomito proiettile causato da una tossina dovrebbe cessare una volta che è fuori dal sistema. Il modo in cui il corpo si sbarazza di qualcosa di dannoso dal sistema digerente è spesso vomitare. «Nei neonati, la stenosi pilorica viene solitamente risolta con un intervento chirurgico. Il neonato può vomitare una piccola quantità mentre il suo sistema digerente si adatta, ma il vomito a proiettile dovrebbe cessare. Sia per gli adulti che per i bambini, il vomito a proiettile non dovrebbe avere effetti collaterali a lungo termine. In alcuni casi, il tubo del cibo può strapparsi durante il vomito. Anche questo si risolve in modo relativamente semplice e non dovrebbe causare danni permanenti.

Ultima revisione medica il 26 febbraio 2018 «, Il vomito secco è conati di vomito o sta attraversando i movimenti e la sensazione di vomito senza produrre alcun vomito. Quando dovresti vedere un medico?,» Norovirus è la causa più comune di gastroenterite negli Stati Uniti. Il norovirus può diffondersi facilmente, soprattutto in luoghi affollati. Scopri di più qui La nausea e il vomito possono essere sintomi di molte condizioni di salute. Qui, scopri alcune cause comuni, ottieni alcuni suggerimenti per il trattamento e scopri quando vedere … «, A volte può sembrare che la tosse sia così forte e implacabile che sta per diventare un sintomo diverso. Tosse grave e persistente può… «L’influenza intestinale di solito dura solo pochi giorni, ma i sintomi possono essere molto spiacevoli. Anche se non esiste un trattamento medico per questo virus … «» Le persone spesso usano il perossido di idrogeno per trattare piccoli tagli e graffi, sbiancare i denti o tingere i capelli. Alcune persone affermano che il perossido di idrogeno può aiutare a curare il cancro.Queste affermazioni derivano dal fatto che il perossido di idrogeno è un liquido ossidante, il che significa che emette ossigeno.reduslim componenti Bassi livelli di ossigeno possono causare il cancro e alcune persone pensano che esporre le cellule tumorali a livelli elevati di ossigeno ne impedirà la crescita e moriranno.Questo tipo di terapia è spesso noto come ossi-medicina, ossidologia o terapia ossidativa. suggerisce che il perossido di idrogeno ha qualche effetto sulle cellule tumorali. Ci sono, tuttavia, molti avvertimenti contro l’uso interno. In questo articolo, scopri di più su dove hanno origine queste affermazioni, cosa dice la ricerca corrente e sui possibili rischi dell’uso del perossido di idrogeno come trattamento del cancro. «, Afferma che il perossido di idrogeno possono trattare o curare il cancro risalgono ai primi anni ’30, quando un medico tedesco di nome Otto Heinrich Warburg scoprì che le cellule tumorali potevano crescere con successo senza ossigeno. «Come risultato della sua scoperta, altri ricercatori iniziarono a ipotizzare che bassi livelli di ossigeno portino al cancro Alcuni ricercatori credevano che fornire un’abbondanza di ossigeno alle cellule tumorali potesse curare il cancro, così hanno iniziato a esaminare come i composti, come il perossido di idrogeno, influenzassero le cellule tumorali. La ricerca a metà del 1900 ha suggerito che il perossido di idrogeno potrebbe avere un effetto positivo. Gli scienziati hanno condotto le loro ricerche sugli animali e, sebbene ci fossero alcuni risultati favorevoli, la maggior parte ha indicato che il perossido di idrogeno aveva effetti limitati, ma i risultati di questi studi sono stati abbastanza positivi da indurre alcune persone a sostenere che il perossido di idrogeno può curare il cancro.

I sostenitori del perossido di idrogeno come cura del cancro ritengono che il perossido di idrogeno per uso alimentare, che ha una concentrazione del 35%, possa trattare il cancro meglio dei trattamenti convenzionali, come la chemioterapia e le radiazioni. «, Studi recenti hanno mostrato alcuni difetti nelle prime ricerche. Il problema più grande con la ricerca iniziale è l’ipotesi che il cancro prospera senza ossigeno e che l’ossigeno possa ostacolarne la crescita. «I ricercatori ora sanno che sebbene il cancro possa sopravvivere senza ossigeno, può anche continuare a crescere in un ambiente ricco di ossigeno. , uno studio pubblicato nel 2011 ha dimostrato che le cellule tumorali producono perossido di idrogeno, che può aiutare le cellule a crescere. «, La Food and Drug Association (FDA) degli Stati Uniti ha anche emesso un avvertimento ai consumatori sull’acquisto di alte concentrazioni di perossido di idrogeno. La FDA ha indicato che la ricerca non era sufficiente per dimostrare che il perossido di idrogeno è adatto a qualsiasi scopo medicinale., Ci sono molti rischi potenziali significativi e effetti collaterali del consumo di perossido di idrogeno o del suo utilizzo per scopi medicinali. «Sebbene il perossido di idrogeno sia disponibile presso vari rivenditori per iniezione o digestione, le persone dovrebbero essere consapevoli dei potenziali effetti collaterali e dei rischi del suo utilizzo. La concentrazione tipica di perossido di idrogeno in prodotti è del 3 percento. Anche a questa concentrazione, il perossido di idrogeno può causare dolore allo stomaco e ustioni.I proponenti del perossido di idrogeno per il trattamento del cancro raccomandano una concentrazione del 35%. A questa concentrazione, il perossido di idrogeno può causare alcuni dei seguenti problemi se ingerito: Se una persona inietta perossido di idrogeno, potrebbero verificarsi effetti collaterali, come: «, Alcuni effetti aggiuntivi dell’esposizione al perossido di idrogeno includono:» Sebbene alcune persone supportino utilizzando il perossido di idrogeno per il trattamento del cancro, ci sono molti avvertimenti contro l’uso interno del perossido di idrogeno. Il perossido di idrogeno è inteso solo per uso topico. Inoltre, c’è poco da suggerire che il perossido di idrogeno abbia qualche effetto sulle cellule tumorali. Chiunque abbia una diagnosi di cancro dovrebbe parlare con il proprio medico delle opzioni di trattamento clinicamente appropriate. Ultima revisione medica il 6 novembre 2018 La chemioterapia orale sotto forma di pillole, liquidi o compresse è un’opzione di trattamento per alcuni tipi e stadi di cancro. I vantaggi includono non avere … La chemioterapia può essere un modo efficace per curare il cancro. Tuttavia, mentre distrugge le cellule tumorali, può anche avere effetti negativi.

Scopri come i medici… La radioterapia è un trattamento per il cancro. Una persona può riceverlo insieme a un altro trattamento o da solo. Scopri perché i medici lo consigliano, di cosa si tratta … Non esiste una cura per il cancro, ma un trattamento efficace può eliminarne tutti i segni. I medici possono basare le prospettive sul tasso di sopravvivenza relativa a 5 anni … «, la neuropatia da chemio può causare formicolio e intorpidimento alle mani e ai piedi. È un effetto collaterale del farmaco chemioterapico che una persona usa nel loro …» Un’embolia gassosa o, più precisamente, un’embolia gassosa, si verifica quando una o più bolle di gas entrano in una vena o in un’arteria. Questo può bloccare il passaggio del sangue e può essere pericoloso per la vita. A seconda di dove si verifica il blocco, i sintomi e la gravità variano. L’embolia gassosa è una delle principali cause di morte nella comunità subacquea.1 «, L’embolia gassosa può essere causata da una serie di fattori, più comunemente le immersioni, ma alcune procedure mediche possono anche causare bolle di gas nel sangue. L’esatta prevalenza di le embolie gassose non sono note; più casi minori possono non essere trattati e possono essere privi di sintomi. «Questo articolo esaminerà le cause, i sintomi e la diagnosi dell’embolia gassosa. Comprenderà anche modi per evitare la condizione durante le immersioni. Un’embolia, in generale, si riferisce a qualsiasi cosa spiacevole che è rimasta intrappolata nel sistema vascolare. Un’embolia gassosa, in particolare, è una bolla, o bolle, di gas intrappolato all’interno dei vasi sanguigni.

Le bolle, a un certo punto, interromperanno l’afflusso di sangue a una particolare area del corpo. «, L’embolia gassosa può facilmente causare danni significativi e permanenti al sistema nervoso centrale e come tale deve essere trattata come un’emergenza.,» Un’embolia venosa non è grave come un’embolia arteriosa, che di per sé non è grave come un’embolia cerebrale . Tuttavia, tutto quanto sopra può causare gravi danni agli organi e ai sistemi se non viene controllato.2 Alcune procedure mediche possono causare l’ingresso di piccole quantità di aria nel sistema venoso; tramite una flebo endovenosa, per esempio. In generale, questi vengono bloccati ai polmoni e fanno poco o nessun danno. In rari casi, possono raggiungere il cuore e interromperne il funzionamento. «, Le embolie gassose arteriose sono molto più gravi. L’embolia potrebbe potenzialmente impedire al sangue ossigenato di raggiungere l’organo bersaglio e causare ischemia (un apporto di sangue inadeguato a un organo); se il cuore è colpito, può provocare un attacco di cuore.,» Se un’embolia gassosa arteriosa raggiunge il cervello, viene definita embolia cerebrale e può causare un ictus. «, Un’iniezione di 2-3 ml di aria nella circolazione cerebrale può essere fatale. Solo 0,5-1 ml di aria nella vena polmonare può causare un arresto cardiaco.3,» Come accennato, alcune procedure mediche possono consentire piccole quantità di aria per entrare nel corpo; questo può essere grave, ma accade raramente. La stragrande maggioranza dei casi di embolia gassosa riguarda le immersioni. Infatti, l’embolia gassosa è la causa di morte più comune tra i subacquei. «, Ci sono due modi in cui un’embolia gassosa può formarsi in risposta a un’immersione; entrambi si verificano durante la risalita ma attraverso due processi diversi:,» Se il subacqueo ritorna in superficie troppo rapidamente, l’azoto non ha la possibilità di essere riassorbito nel sangue e lascerà il tessuto come bolle di gas. Una buona analogia per aiutare a capire questo processo comporta una bottiglia di soda gassata.

Quando la bottiglia è sigillata, l’anidride carbonica non si vede perché è sotto pressione. Tuttavia, se la pressione viene rilasciata rapidamente aprendo il tappo, l’anidride carbonica si forma in bolle facilmente visibili. Se il tappo viene rilasciato lentamente in più fasi, le bolle non si formeranno. «, Altre cause di embolia gassosa possono essere iatrogene (causate da un intervento medico). Queste possono includere:, Non sono note cifre accurate per la prevalenza di embolie gassose dovute a procedure chirurgiche. Alcuni stimano che l’embolia gassosa vascolare si verifica in qualsiasi -80% delle neurochirurgie e 57% delle operazioni ortopediche.5, «Affinché l’aria si sposti dall’atmosfera al sistema sanguigno, il gradiente di pressione deve essere tale da favorire l’ingresso dell’aria nel sito. In generale, la pressione nei vasi sanguigni è maggiore della pressione atmosferica circostante. Pertanto, una ferita normale non consentirà l’ingresso di gas.

Tuttavia, nella regione della testa o del collo, la pressione è inferiore alla pressione atmosferica; lesioni in questi siti possono causare embolie gassose. Per questo motivo, è più probabile che gli interventi sulla testa e sul collo causino embolia gassosa iatrogena. «, Segni e sintomi di embolia gassosa possono includere quanto segue6:,» Se si vede un subacqueo che sviluppa questi sintomi entro 10-20 minuti da un’immersione, dovrebbe trovarsi in posizione orizzontale, ricevere il 100% di ossigeno ed essere portato in ospedale – preferibilmente uno con camera di ricompressione. Il fattore clinicamente più importante nella diagnosi di un’embolia gassosa è la storia del paziente. I sintomi stessi potrebbero essere una manifestazione di una serie di disturbi; tuttavia, una recente spedizione subacquea o procedura chirurgica potrebbe indicare un’embolia gassosa. Le procedure chirurgiche che presentano il maggior rischio di embolia gassosa sono la craniotomia eseguita con il paziente in posizione seduta, il taglio cesareo, la sostituzione dell’anca e la chirurgia cardiaca con bypass cardiopolmonare. Se un’embolia gassosa è una possibilità o un rischio, durante o dopo l’intervento chirurgico possono essere eseguite le seguenti procedure: 4 Se l’embolia gassosa è stata causata da un’immersione, l’unica scelta è il trattamento di ricompressione immediata in camera iperbarica. Il subacqueo si sdraierà verticalmente e respirerà una miscela di gas ad alta pressione. «, Ciò ripristinerà il normale flusso sanguigno e ridurrà le dimensioni dell’embolia. La pressione costringe l’azoto a essere riassorbito nel flusso sanguigno.,» Il trattamento richiederà alcune ore poiché la pressione viene ridotta lentamente nella camera, imitando una lenta risalita in immersione. A seconda della gravità della condizione, il trattamento può continuare per diversi giorni. Se l’embolia gassosa è di natura iatrogena oa causa di un trauma e una grande bolla d’aria è intrappolata nel cuore, il paziente può essere posto in determinate posizioni per aiutare a prevenire ulteriori danni: «, Il paziente riceverà anche un gas ad alta percentuale di ossigeno Questo accelera la riduzione delle dimensioni delle bolle e aiuta a invertire l’ischemia.

La ricompressione può essere utile se l’embolia gassosa è iatrogena o dovuta all’immersione. , L’immersione è la causa più comune di embolia gassosa. Il seguente elenco può aiutare a prevenire il loro verificarsi: «Ci sono molte spiegazioni sul motivo per cui una persona può avere i piedi gonfi. Alcune cause, come una caviglia storta o slogata, sono ovvie. Altre potrebbero essere …», Il caffè può influenzare la pressione sanguigna in diversi modi. Scopri di più sugli effetti del caffè sulla pressione sanguigna e se le persone dovrebbero berlo …, Il gruppo sanguigno più raro si chiama Rhnull. Solo circa 1 su 6 milioni di persone hanno sangue Rhnull. Scopri gli altri tipi di sangue e il loro … «Cos’è un aneurisma dell’aorta addominale? In questo articolo, scopri cos’è, come funziona lo screening per la condizione e come lo trattano i medici. Quali sono le differenze tra arterie e vene? Continua a leggere per scoprire questi vasi sanguigni, più altri tipi, e come il cardiovascolare … «» La trombosi venosa profonda è una condizione pericolosa ma prevenibile. Il trattamento convenzionale rappresenta un serio rischio di sanguinamento, ma un nuovo studio offre speranza per un approccio terapeutico diverso e I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) riferiscono che fino a 900.000 persone negli Stati Uniti convivono con trombosi venosa profonda (TVP) ed embolia polmonare (EP). Si stima inoltre che muoiano tra 60.000 e 100.000 individui statunitensi da TVP / EP La TV si verifica quando un coagulo di sangue si forma in una vena profonda, di solito nella parte inferiore delle gambe o delle cosce.

Se il coagulo sanguigno si disloca, può viaggiare fino ai polmoni, innescando l’EP. Circa il 25% dei casi di EP provoca morte improvvisa. I farmaci attualmente disponibili per TVP / EP includono farmaci anti-coagulazione del sangue come eparina e warfarin. Sebbene generalmente efficaci, questi farmaci aumentano il rischio di sanguinamento.Tuttavia, una nuova ricerca suggerisce che i comuni farmaci per l’allergia potrebbero essere usati in combinazione con anticoagulanti convenzionali per trattare la TVP. Prendendo di mira i cosiddetti mastociti del corpo, che sono cellule immunitarie coinvolte nella vasodilatazione e nell’omeostasi vascolare, questo nuovo approccio può bypassare gli effetti collaterali normalmente associati al solo trattamento anticoagulante.Il nuovo studio è stato condotto da un team di ricercatori guidato dal dott. . Alexander Brill, dell’Istituto di scienze cardiovascolari presso l’Università di Birmingham nel Regno Unito, e i risultati sono stati pubblicati sulla rivista Circulation Research. «, Il lavoro precedente del dottor Brill ha studiato il ruolo dei mastociti nella prevenzione della TVP ., «La ragione per cui i comuni farmaci anti-coagulazione causano sanguinamento è che agiscono influenzando l’emostasi del corpo, cioè la sua reazione naturale a lesioni o sanguinamento.», L’emostasi è la ragione per cui non sanguiniamo a morte per un taglio ; il sistema di coagulazione del sangue del corpo consente una forma utile di coagulazione che arresta l’emorragia.